Caso Alice Neri, il fratello: “Mia sorella aveva denunciato”

Non è ancora arrivato ad un punto di svolta il caso di Alice Neri, la giovane trovata carbonizzata lo scorso 18 Novembre. Ma nel registro degli indagati arrivano i primi nomi.

Caso Alice Neri (immagine realizzata con Befunky)

È ancora senza nomi l’omicidio di Alice Neri, la giovane 32enne di Roverino il cui corpo è stato ritrovato carbonizzato nella sua auto lo scorso 18 Novembre.

Ci sono ancora troppe ombre per gli inquirenti; come lo smartphone della vittima che squillava, con le chiamate rifiutate, proprio mentre il corpo senza vita di Alice veniva ritrovato. E adesso a è il fratello della vittima a dare nuovi indizi ai Carabinieri che stanno seguendo il caso.

Mia sorella è stata molestata sul luogo di lavoro, aveva riferito il fatto al suo caporeparto e l’azienda è intervenuta con una lettera di richiamo nei confronti del collega“, a raccontarlo è Matteo Marzoli che riporta un episodio raccontato dalla madre della vitta.

Alice era stata da poco assunta alla Wam di Cavezzo, quando un collega passandole di fianco le aveva allungato le mani addosso. La Neri pare abbia denunciato le molestie del collegato al caporeparto e i vertici dell’azienda avevano semplicemente…