Case a 1 euro nei borghi più nascosti d’Italia: ecco quali sono

Da sempre gli esseri umani hanno investito denaro e risorse sugli immobili, sopratutto sulle abitazioni. Come si usa dire “investire sul mattone” costituisce almeno in teoria qualcosa di “sicuro” banalmente perchè tutti hanno prima o poi bisogno di una casa. Ma le cose non vanno sempre come preventivato e diverse condizioni, come possono essere le crisi economiche o di qualsiasi altro tipo, possono condizionare anche i piani più ambiziosi. L’iniziativa delle Case a 1 euro è nata proprio per fronteggiare fenomeni decisamente conosciuti come lo spopolamento, chiamato anche deurbanizzazione, che porta diversi centri urbani, sopratutto i borghi ed i piccoli comuni a “svuotarsi” per varie motivazioni.

Case a 1 euro nei borghi più nascosti d’Italia: ecco quali sono

L’idea di offrire abitazioni ad un prezzo simbolico è nata nel 2010, ad opera del comune di Salemi, uno dei borghi italiani più famosi e caratteristici, che da anni affronta proprio il problema di cui sopra.

Il concetto ha avuto dal principio una doppia valenza, ossia offrire abitazioni attraverso un bando di concorso, portando quindi cittadini italiani ma anche stranieri ad investire attivamente sul luogo ma anche ambire ad un po’ di “popolarità” in quanto spesso si tratta di…