Carta d’identità elettronica (Cie), cosa cambia e perché può sostituire lo Spid- Corriere.it

Novit per tutti i cittadini in italiani, oltre 31 milioni, in possesso della carta d’identit elettronica (Cie). In Gazzetta Ufficiale stato pubblicato il decreto del ministro dell’Interno, di concerto con il ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale e il ministro dell’Economia e delle Finanze, che aggiorna le modalit di impiego della carta di identit elettronica. La Cie viene quindi parificata come strumento di identit digitale allo Spid. In sintesi, si potr usare la carta elettronica per accedere a pi servizi rispetto a prima.

Non solo Spid

Con l’adozione del provvedimento, la carta di identit elettronica microchip contactless diventa uno strumento digitale pi semplice con cui il cittadino pu ancor pi agevolmente accedere ai servizi in rete erogati dalle pubbliche amministrazioni e dai privati. Un aggiornamento che semplifica la vita di chi non ha ancora attivato lo Spid. La maggior parte dei servizi, non solo quelli della Pa, diventeranno infatti accessibili anche tramite Cie. In futuro il sistema di identificazione “Entra con CIE” sar sempre utilizzabile. La Cie, si ricorda, permette anche di firmare un documento digitale attraverso una firma elettronica avanzata (FEA) sia nel contesto della Pubblica Amministrazione che tra…