carburanti, prezzi molto più alti quando il petrolio salirà- Corriere.it

«I prezzi dei carburanti oggi sono bassissimi; non oso pensare cosa potrebbe accadere quando il prezzo del petrolio salirà, sono spaventato».
Davide Tabarelli, professore all’Università di Bologna e studioso di fonti energetiche, è il fondatore e presidente di Nomisma Energia, società di ricerca nel campo dell’energia e dell’ambiente. L’andamento dei prezzi di carburanti e petrolio è il suo pane quotidiano: il sito di Nomisma Energia pubblica i prezzi ottimali ogni settimana.

Professore, perché dice che i prezzi di benzina e diesel sono ancora bassissimi?
«Io mi aspettavo arrivassero a 2,6 euro al litro. Invece il prezzo del greggio è ancora contenuto e quindi gli aumenti senza il taglio delle accise sono stati mitigati».

Il governo ha fatto bene a non prorogare la misura?
«Sì e le dico che andava fatto anche prima: è una scelta dovuta, abbiamo il debito più alto del mondo, non possiamo permetterci costi così alti».

Si è parlato di speculazione, c’è stata?
«No, il problema si porrà quando il greggio aumenterà, la tempesta perfetta è solo rimandata: gli investimenti dei produttori di petrolio sono pochi, la produzione cala; arriveranno gli effetti dell’embargo alla Russia; ci sono i problemi della…