Candidature Pd, è bagarre: Letta a Roma aspetta la lista, gli uscenti in pole position

Mezzogiorno, 4 agosto 2022 – 10:28

Con gli alleati centristi si discute anche dei collegi uninominali

di Rosanna Lampugnani

un po’ come la tela di Penelope la costruenda coalizione di centrosinistra. Siglato l’accordo tra Pd e Azione con +Europa, tornato in alto mare quello con Sinistra italiana di Nicola Fratoianni e i Verdi di Angelo Bonelli, che si sono detti a disagio dopo le dichiarazioni di Enrico Letta, Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova. Ma quale disagio? Non gli bastata la proposta di Letta di candidare i due leader nella lista del partito in collegi proporzionali sicuri — commenta un democratico pugliese — e vorrebbero altri posti.


In ogni caso questa frenata si ripercuote anche sui territori dove non si pu chiudere la griglia delle candidature democratiche da inviare a Roma. La segreteria nazionale l’aspettava per marted, forse sar pronta per il 9, giorno in cui dovrebbe essere convocata la direzione nazionale per mettere il sigillo sulle liste. Per la verit Ubaldo Pagano, deputato uscente e ricandidato sicuro, non ha notizia di questa riunione, ma ammette: Fino a quando non si ha il quadro completo della situazione, il puzzle non potr essere completato. Quindi: vero che a destra sono pi avanti nella…