Cancro endometrio, in Italia la prima immunoterapia su misura

L’immunoterapia segna un gol decisivo contro il cancro dell’utero, per la precisione contro i tumori dell’endometrio, che coprono la quasi totalità delle neoplasie del corpo uterino. Dostarlimab, un anticorpo monoclonale anti Pd-1 approvato un paio di settimane fa in Italia, primo Paese europeo ad autorizzarlo, promette di riattivare le naturali capacità di difesa in quasi un terzo delle circa 10mila pazienti che ogni anno in Italia ricevono una diagnosi di carcinoma endometriale: quelle il cui cancro presenta una particolare struttura molecolare associata alla mancata correzione degli errori di replicazione del Dna (tumori dMMR/MSI-H). Fra queste, 6 su 10 trattate con il nuovo farmaco dopo fallimento della chemioterapia mantengono il controllo della malattia per oltre 2 anni. “Una svolta”, assicurano gli esperti oggi a Milano durante un incontro promosso da Gsk, perché finora dopo il flop della chemio non restavano chance di cura.

Leggi anche

“Dopo il trattamento di prima linea con carboplatino e taxolo, le linee guida internazionali ci dicono che una seconda linea non esiste. Ora invece c’è”, afferma Nicoletta Colombo, docente di ginecologia e ostetricia all’Università di Milano Bicocca, che parla di “novità eccezionale”….