cancellati pagina ufficiale e profilo social- Corriere.it

Il ministro degli Esteri, dopo la mancata rielezione alla Camera, ha fatto un ultimo post sulla sconfitta elettorale con Impegno civico. Fonti del partito: l’addio potrebbe essere dovuto ai commenti negativi e agli attacchi ricevuti per il flop

Luigi Di Maio dice addio ai social. O almeno in parte. Il ministro degli Esteri ha cancellato (o oscurato) la propria pagina ufficiale su Facebook. E non c’ traccia del suo profilo nemmeno su TikTok. Sono rimasti, invece, i suoi account su Twitter e su Instagram. Una scelta che arriva dopo la sconfitta alle Politiche, che ha visto di Impegno civico, il nuovo partito fondato dall’ex M5S, non raggiungere il quorum del 3% utile ad accedere al Parlamento.

Sull’addio c’ un piccolo giallo: la pagina Facebook del ministro degli Esteri infatti scomparsa dal social network e non possibile raggiungerla effettuando la ricerca. Anche i link ai suoi vecchi post risultano al momento non disponibili. L’ultimo contenuto era stato pubblicato da Di Maio all’indomani del voto per lui deludente del 25 settembre: con un post aveva ammesso la sconfitta elettorale, che ha visto lui escluso dal Parlamento e Impegno civico al di sotto della soglia di sbarramento. mistero sulle ragioni per cui la pagina non sia pi visibile. Fonti…