Camillo Milli, morto attore “presidente Longobarda”/ Era ricoverato per postumi Covid

È morto Camillo Milli, uno dei grandi della commedia italiana. L’attore è deceduto oggi all’età di 91 anni a Genova, dove viveva da anni. A dare la triste notizia la famiglia. Stando a quanto riportato da Repubblica, da qualche tempo era ricoverato per i postumi del Covid. Inoltre, secondo Tgcom24, negli ultimi giorni era stato colpito da un grave lutto, perché aveva perso la moglie. Un doppio dolore per la famiglia, a cui i fan e anche noi ci stringiamo. In queste ore sono in tanti nel mondo del cinema che stanno omaggiando Camillo Milli.

Lo fanno anche rievocando le sequenze più famose impresse nella memoria collettiva. Pensiamo, ad esempio, alla pellicola cult “L’allenatore nel pallone“. «Lei è licenziato», «E lei è un cornuto, caro presidente». Questo lo scambio di battute tra Camillo Milli e Lino Banfi con cui si chiude il celebre film. Ma l’attore nel corso della sua lunga carriera è stato protagonista di numerose pellicole. Non a caso alcune delle scene come quella di cui sopra sono entrate nell’immaginario comune.

LA CARRIERA DI CAMILLO MILLI

Nato a Milano il…