calci, schiaffi e urla disperate. Video-choc – Libero Quotidiano

Firenze. Un taxi fa scendere una cliente americana. Scatta un litigio, probabilmente per il costo della corsa troppo alto. Il tassista, ripreso con lo smartphone,  parte con un calcio agli stinchi e poi uno schiaffo che colpisce la ragazza al viso che fa vacillare quest’ultima. La vittima chiede di chiamare la polizia: “Call the police”, piangendo. Il tassista, racconta una altra storia: “prima di esser oggetto dell’aggressione fisica, avrebbe spaccato il divisore anti covid all’interno dell’auto bianca e gli avrebbe sputato sul viso”, scrive il Corriere della Sera. Motivo della rissa sconvolgente? Secondo indiscrezioni raccolte da Selvaggia Lucarelli e rilanciate su Instagram, il rifiuto del tassista di accettare un pagamento tramite Pos.

 

 

La società cooperativa tassisti. di cui fa parte l’aggressore, “condanna senza riserve il comportamento del collega e ha aperto un procedimento disciplinare per accertare i fatti ed eventualmente adottare provvedimenti. Fermo restando che ogni azione relativa alla licenza rientra nella competenza esclusiva dell’amministrazione comunale”, si legge in una nota della società

 

 

La ragazza…