cadaveri a vista e loculi in macerie, orrore totale – Libero Quotidiano

Cadaveri a vista, duecento loculi danneggiati. È il bilancio del crollo al cimitero di Poggioreale a Napoli avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì. A fare la macabra scoperta sono stati i custodi ieri mattina, che hanno visto un intero edificio di tre piani ridotto in macerie. L’area è stata sequestrata dalla procura ed è già chiaro che il crollo è stato causato da un allagamento dovuto agli scavi della metro che da Poggioreale porterà a Capodichino. La Metropolitana Spa di Napoli, che ha espresso vicinanza alle famiglie dei cari colpiti dal crollo, ha già fatto sapere che si incaricherà di riparare i danni. Nel frattempo, il cimitero resterà chiuso. 

 

 

I responsabili delle due Confraternite coinvolte nel crollo dell’edificio all’interno del cimitero monumentale “stanno già provvedendo al censimento per la ricognizione delle salme di confratelli e consorelle coinvolte nel crollo, cosi’ da poter restituire loro, quanto prima, la degna sepoltura”, spiega il direttore dell’Ufficio Confraternite della Diocesi di Napoli, don Giuseppe Tufo.

 

 

“Il crollo al cimitero di Poggioreale ci addolora particolarmente e siamo vicini al…