Cadavere a pezzi nell’Adigetto identificato, è Shefki Kurti

Cadavere a pezzi nell’Adigetto identificato. Le indagini delle forze dell’ordine sono ancora in corso per capire l’esatta dinamica e i militari invitano chiunque abbia notizie sulla vittima di mettersi in contatto con il comando dei carabinieri.

Il ritrovamento risale al 28 luglio scorso, quando vicino ad una chiusa del canale Adigetto in via Casaria a Villanova del Ghebbo, in provincia di Rovigo, il personale del Consorzio di Bonifica ha notato una gamba mozzata. Nel pomeriggio in via San Lazzaro a Lendinara sono stati trovati, chiusi in quattro sacchi neri, il tronco, la testa e poco dopo anche le braccia.

Cadavere a pezzi nell’Adigetto identificato, è Shefki Kurti

Il giorno dopo l’autopsia ha stabilito che si trattava di un uomo e da lì sono partite le indagini per risalire all’identità del cadavere ritrovato nel fiume. La procura di Rovigo, che procede per omicidio, ha disposto il sequestro e il trasporto in obitorio i resti del cadavere e per risalire all’esatta causa del decesso.

Cadavere a pezzi

Cadavere a pezzi nell’Adigetto identificato. Si tratta di un uomo di 72 anni. Shefki Kurti, nato a Durazzo, in Albania e residente da diverso tempo a Badia Polesine, in provincia di Rovigo, in Veneto è la vittima ritrovata nel fiume Adigetto e recuperata il 28 luglio in alcune…