Caccia italiani intercettano jet russi nei cieli di Polonia e Svezia: nuova sfida alla Nato

“Scramble!” Quando suona la sirena, i piloti sanno che non è un’esercitazione. Corrono nella cabina dei loro Eurofighter, mentre i tecnici verificano che i quattro missili sotto le ali siano pronti all’uso. Poi gli intercettori italiani si alzano in volo, diretti a tutta velocità nel cuore del ciclone: il cielo intorno a Kaliningrad, l’epicentro del braccio di ferro tra la Russia e la Nato.