Brittney Griner detenuta in Russia scrive a Biden: “Riportami a casa. Mi manca mia moglie e la squadra: sono terrorizzata”

La star del basket americano femminile Brittney Griner ha chiesto al presidente Joe Biden di aiutarla a uscire dal carcere russo nel quale è detenuta da febbraio, in una straziante lettera di cui la famiglia ha pubblicato alcuni stralci.

“Mentre sono qui seduta in una prigione russa da sola con i miei pensieri e senza la protezione di mia moglie, della mia famiglia, dei miei amici, della maglia olimpica o di qualsiasi risultato, sono terrorizzata all’idea di rimanervi per sempre”, ha scritto la due volte campionessa olimpica che è accusata di possesso di sostanze stupefacenti dopo che nel suo bagaglio sono stati trovati dei vaporizzatori con olio di hashish.

Il processo di Griner è iniziato venerdì: la campionessa rischia fino a 10 anni di carcere. La prossima udienza è fissata per giovedì 7 luglio. La 31enne ha scritto nella sua lettera a Biden di comprendere che il presidente ha molte questioni da gestire ma lo ha…