Brasile, ecco perché a Lula serve battere Bolsonaro al primo turno. Con l’incognita militari

RIO DE JANEIRO – C’è aria frizzante in Brasile. Gli ultimi sondaggi dicono che Luís Iñacio Lula da Silva ha sfiorato il 50 per cento delle intenzioni di voto. Il presidente Jair Bolsonaro raccoglie un 31, due punti in meno di quelli rilevati due giorni fa. Il fondatore del Pt vede sempre più vicino l’obiettivo che, per prudenza e scaramanzia, evita di dichiarare, ma che diventa ogni giorno sempre più credibile: vincere al primo turno.