Boris Johnson, che succede ora in Gran Bretagna?- Corriere.it

di Samuele Finetti

Hannah White, esperta di Westminster, traccia lo scenario per il premier: «I Tories devono cambiare le regole interne per sostituirlo». La regina? «Starà fuori dalla crisi, ma potrebbe giocare un ruolo di primo piano se Boris volesse andare al voto»

«Quanto ancora può sopravvivere Boris Johnson se non dovesse dimettersi? Almeno una settimana». È la previsione di Hannah White, vicedirettrice dell’Institute for Government di Londra. White ha lavorato per anni a Westminster e ha guidato la commissione per gli standard nella vita pubblica di Downing Street.

Cosa dovrebbe succedere in questi sette giorni?

«L’unico modo che hanno i Conservatori per costringerlo a un passo indietro è un nuovo voto di fiducia interno. Le regole attuali del partito vietano di tenere un’altra votazione a meno di un anno dalla più recente (i Tories l’hanno fatta il 6 giugno, ndr). Ma la Commissione interna si rinnoverà questa settimana e i nuovi membri quasi sicuramente decideranno di modificare il regolamento».

E a quel punto, se Johnson venisse sfiduciato, che accadrebbe?

«Tutti i parlamentari conservatori potrebbero candidarsi per sostituirlo alla guida del partito e del governo. Ci sarebbero una serie di votazioni a eliminazione: una volta rimasti…