Bolt truffato, sono oltre 12 i milioni di dollari «spariti» dal conto in Giamaica- Corriere.it

di Redazione Sport

L’otto volte campione olimpico vittima di un raggiro, gli avvocati danno un ultimatum di dieci giorni al fondo d’investimento per restituire il denaro

Soldi spariti nel nulla, gli avvocati di Usain Bolt sono al lavoro per capire dove siano finiti i 12,7 milioni di dollari che il re dello sprint aveva depositato presso una società d’investimento in Giamaica. Anche le autorità stanno indagando, Linton P. Gordon , legale del primatista Mondiale nei 100 metri ha mostrato una copia di una lettera inviata a Stocks & Securities Limited chiedendo la restituzione del denaro e minacciando ulteriori iniziative. La somma – secondo Bolt- era presente sul conto, che adesso invece presenta un saldo di appena 12.000 dollari. Dal fondo prendono tempo, spiegando all’Associated Press che stanno monitorando la situazione. Le autorità finanziarie di controllo giamaicane sono intervenute per commissariare la società, per portare avanti qualsiasi operazione adesso il fondo ha bisogno di un’autorizzazione governativa.

«Se non si è trattato di un errore siamo di fronte a un atto criminale nei confronti del nostro cliente» spiega l’avvocato che ha inviato un ultimatum di dieci giorni per restituire la somma iniziale. Dietro alla sparizione dei soldi ci…