bollette, Gracis senza freni ▷ “Truffa legalizzata, Governo complice”

Con le bollette alle stelle che non accennano a diminuire, sono in molti a prevedere un autunno e un inverno complessi per i cittadini italiani. E c’è chi, addirittura, non esclude la possibilità di sobillazioni, anche perché le avvisaglie non mancano. In Italia, infatti, si sta organizzando il movimento ‘Io non pago’, sulla falsariga di quello nato nel Regno Unito col nome ‘Don’t Pay’. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il Governo attuale e quello che uscirà dalle urne il 25 settembre rispetto alla difficile situazione economica attuale. Per Matteo Gracis, giornalista indipendente e fondatore de L’Indipendente, “sarebbe importantissimo che questa iniziativa diventasse un vero e proprio movimento di disobbedienza civile, ma non so se succederà. È una sorta di tempesta perfetta, infatti secondo me i cittadini italiani non si rendono minimamente conto della situazione e di quello che avverrà nei prossimi mesi: a ottobre-novembre ci sarà uno sfacelo in Italia. Allora la questione dello sciopero fiscale diventa quasi obbligatoria, succederà probabilmente anche in maniera fisiologica, naturale, disorganizzata probabilmente, ma succederà per forza di cose. Sarebbe bello evitare queste cose in una democrazia, in uno Stato evoluto e civile, ma…