Bimba investita all’asilo, padre Lavinia: ”Scioccante che maestra ancora insegni”

”Tra le cose più scioccanti sentite dalla bocca della Rocca ieri il fatto che lei ancora insegni e che soprattutto ai bambini e alle giovani maestre con le quali ha purtroppo a che fare racconti quello che è successo a Lavinia come monito per non distrarsi mai e che certe cose quindi possono accadere anche a insegnanti esperte come lei. Un insulto a una bambina, mia figlia, che poteva avere una vita normale e che ora è costretta in un letto. Le parole ormai non mi bastano più”. Lo dice all’Adnkronos Massimo Montebove, padre di Lavinia, la bimba finita in stato vegetativo dopo essere stata investita nel 2018 nel parcheggio dell’asilo ‘La Fattoria di Mamma Cocca’ a Velletri, in provincia di Roma, all’indomani dell’udienza chiave del processo. Ieri in aula nel Tribunale di Velletri è stata sentita la maestra Francesca Rocca che nel procedimento è accusata di abbandono di minore. Chiara Colonnelli, che era alla guida della bmw che investì Lavinia, è invece accusata di lesioni gravissime.

“Erano le 9.45 quando si sono verificati i fatti. Ero da sola e quella mattina c’erano inizialmente 5 bambini, visto che 2 sono arrivati dopo. Gli altri bambini avevano 3, 6 e 9 anni; la più piccola era proprio Lavinia, che all’epoca aveva appena…