Biden, sulla scacchiera della guera non solo il destino dell’Ucraina: in gioco gli equilibri geopolitici di questo secolo

New York – Era la sera del 15 giugno 2021, e la delegazione americana era appena arrivata da Bruxelles a Ginevra, per l’atteso vertice tra il presidente Biden e il rivale russo Putin. Obiettivo dichiarato: cercare di chiarire gli attriti fra le due ex superpotenze, per un “reset” delle relazioni dopo le interferenze elettorali di Mosca nell’era Trump, finalizzato ad evitare il piano inclinato che sembrava condurre ineluttabilmente verso tensioni sconosciute dalla fine della Guerra Fredda.