Benzina, gestori convocati al ministero prima dello sciopero: ultimo tentativo- Corriere.it

Il ministero delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, ha convocato per le ore 15.00 di marted 24 gennaio i gestori dei carburanti, a 4 ore dall’inizio dello sciopero della categoria su strade e autostrade. Sembra intenzione del governo trovare un accordo in extremis per evitare che le pompe chiudano al pubblico per le successive 48 ore. La convocazione a Faib, Fegica e Figisc/Anisa sarebbe arrivata soltanto 10-15 minuti prima dell’incontro, al punto che alcune delegazioni non saranno presenti di persona ma ci sar un collegamento via web.

I motivi dello sciopero

A patto che nulla cambi, gli impianti di rifornimento carburanti, self service compresi, hanno indetto lo sciopero dalle 19 di marted 24 gennaio alle 19 di gioved 26 gennaio sulla rete ordinaria, stessi giorni ma dalle 22 alle 22 per le autostrade. Sarebbe il primo sciopero durante il governo Meloni. Le organizzazioni sindacali hanno deciso la chiusura degli impianti per protestare contro le misure del decreto Trasparenza sui prezzi dei carburanti, in particolare contro l’esposizione del cartellone con il prezzo medio regionale settimanale e contro le sanzioni previste in caso di mancato rispetto della pubblicit dei prezzi.

La premier Meloni: Non si torna indietro

Una…