«Bei, all’Italia 13,5 miliardi. Spinta su energia e digitale. Così al fianco delle Pmi»- Corriere.it

«Azione climatica e sostenibilità ambientale, anche attraverso l’acquisto di green bond. Fonti rinnovabili. Del resto siamo la banca del clima. E poi infrastrutture, strade e trasporti. Scuole più moderne e sicure. Digitalizzazione. E, fondamentale, abbiamo sostenuto la creazione di 573 mila posti di lavoro finanziando oltre 47 mila piccole e medie imprese». La vicepresidente della Bei, Gelsomina Vigliotti, in carica dall’11 ottobre scorso, ieri ha presentato i risultati dell’attività della Banca europea per gli investimenti in Italia nel 2021.

Come sono i numeri?
«Il 2021 è stato un anno record per la Bei in Italia e in generale. Questo conferma la natura anticiclica della banca di investimento che è maggiormente capace di dispiegare il suo intervento quando le fasi cicliche sono negative. Il risultato non era scontato, perché nel corso degli ultimi due anni gli interventi pubblici a sostegno dell’economia per fronteggiare la crisi sono stati molteplici e anche a livello europeo le notevoli somme messe a disposizione potevano far pensare che il ruolo della Bei fosse non così importante come invece si è rivelato. La banca ha conservato la capacità di far fronte alle esigenze sia del settore produttivo sia del settore finanziario».


Quanto avete…