«Basta perdere tempo, la gente paga per 90’»- Corriere.it

di Gregorio Spigno

La novit di Qatar 2022 nell’additional time concesso (e poi anche allungato) dagli arbitri. Pierluigi Collina: Se vogliamo pi tempo attivo dobbiamo allungarci

Settanta minuti di recupero in cinque p

artite. Circa un quarto d’ora in pi, in media, per ogni gara. Senza contare i recuperi ai recuperi. una vera e propria rivoluzione quella che sta avvenendo al Mondiale in Qatar per quanto riguarda i minuti addizionali concessi inizialmente dagli arbitri alla fine delle frazioni di gioco. 5’+5’ all’esordio in Qatar-Ecuador, addirittura 14’+10’ in Inghilterra-Iran, 2’+8’ in Senegal-Olanda, 4’ e 9’ per Usa-Galles e, infine, 5’+8’ in Argentina-Arabia Saudita, conclusasi poco fa con la prima, vera, clamorosa sorpresa di questa edizione mondiale.

Per un totale di 70’. Una lunghezza nei recuperi che, a tutti gli effetti, costringe allenatori e calciatori a tenerne conto come fattore primario, perch in extra-times cos lunghi cominciano vere e proprie partite nelle partite, che possono condizionare i destini delle squadre. Nelle partite giocate in Qatar, il famoso tempo effettivo di gioco si attesta su una media di circa 55 minuti a gara, in linea con la media del calcio…