bare e urne nel torrente

Choc a Sant’Agata de’ Goti, comune in provincia di Benevento, un’ala del cimitero è crollata a causa delle violente precipitazioni delle ore scorse. È successo nella tarda mattinata di oggi, giovedì 19 gennaio. A quanto si apprenda una ventina di bare e circa 80 urne sono finite nel torrente che costeggia il cimitero. Sul posto vigili del fuoco e forze dell’ordine. Subito dopo il crollo sono arrivate le parole del sindaco Salvatore Riccio.

“Quell’ala del cimitero franata – commenta – insisteva su un torrente ‘a secco’ che con le abbondanti piogge delle ultime ore è tornato a colmarsi di acqua che probabilmente hanno causato il cedimento”. Dura la reazione delle famiglie coinvolte nel crollo. Spiega a Tgcom24 l’avvocato Alessandro della Ratta: “Entro la serata presenterò una querela contro tecnici e amministratori del Comune per crollo e disastro doloso”.

Leggi anche: “Mi ha rubato tutti i soldi!”. Rita Dalla Chiesa derubata al cimitero, il racconto choc

Sant’Agata de’ Goti, crolla ala del cimitero: bare e urne nel torrente

“L’Amministrazione – aggiunge il legale a Tgcom24 – era consapevole del crollo: le lesioni erano evidenti, sono state denunciate dalla stampa locale, ci sono state interrogazioni dei gruppi consigliari…