Australian Open 2022 e Covid batte Djokovic 60 60 60

“Djokovic, il Robot, è un personaggio. Magari non sempre simpatico, ma devo dire per la sua immagine pubblica è anche uno alla mano che sa stare allo scherzo, è uno che da fondo è praticamente imbattibile. Solo sulla terra ha qualche deficit. E forse qualche limite anche sull’erba dove i giocatori serve and volley possono pure buttarti fuori con un gioco sfavillante. Ma Djokovic, un fondista, ha una caratteristica che lo fa diventare un campione da Slam: è un vincente. E con gli altri due fenomeni ha 18 Slam e questo anno se non avrà infortuni dopo il record di settimane in testa alla classifica ATP ed il record degli ATP 1000, potrà tentare di fare il Grande Slam, mai riuscito nel tennis moderno a nessuno.” Un anno fa scrivevo per AdHoc queste righe

Ci è andato vicino. 3 Slam fatti, ma alla fine negli Stati Uniti è stato battuto agli USOpen dal russo Danil Medvedev.

E ora? Chi sarà l’avversario più temibile per Nole Djokovic quest’anno agli Australian Open?

Io credo che abbia un nome e forse un cognome: si chiama COVID, numero 19. E di cognome fa Burocrazia.

Ha perso prima di scendere in campo

Vi spiego perché Nole ha già perso senza scendere in campo questa partita ancora prima di cominciare.

Nole, non vaccinato contro il Covid, è un…