«Attenti all’autonomia. Zaia? Io sono vicino a Emiliano e De Luca»- Corriere.it

di Felice Cavallaro

Il governatore siciliano: «Servono misure compensative al Sud. Sono contro un’Italia a due velocità. Prima della riforma è necessaria la perequazione»

Forse non è il giorno giusto per parlare di «autonomia finanziaria differenziata», per contestare le posizioni dei governatori del Nord, visto che la Corte dei Conti ha appena bocciato la Sicilia con la sospensione del giudizio di parifica, rilevando un buco da 866 milioni. Non sarà il giorno giusto, ma non si sottrae l’ex presidente del Senato Renato Schifani, dal 25 settembre governatore della Regione Siciliana.

Nessun disagio alla guida di un’isola che l’autonomia ce l’ha da 76 anni e forse non l’ha usata bene?
«Chiariamo che la Corte dei Conti non ha contestato la Sicilia, ma ha impugnato un decreto legislativo firmato dal presidente del Consiglio e dal capo dello Stato nel 2019. Il decreto numero 159 che all’articolo 7 consente di spalmare l’eventuale debito in 10 anni. Sostiene invece la Corte che bisogna farlo in 3 anni. In questo caso nascerebbe la necessità di coprire 866 milioni, ma non è un buco».

Beh, dovreste comunque trovarli.
«Mi chiedo però come mai la Corte dei Conti non abbia impugnato la norma l’anno scorso. Se la ritiene incostituzionale, poteva…