attacco del direttore del Tg5, replica fiume

News

La giornalista ha rilasciato una lunga intervista spiegando come sta dopo la morte della madre e rispondendo alle critiche

Selvaggia Lucarelli, nelle ultime ore, è stata raggiunta da una serie di attacchi personali e insulti in rete. Una sfilza di odiatori l’ha criticata per aver scelto di non annullare il suo impegno a Ballando con le Stelle nonostante poche ore prima avesse perso la madre. A ciò si aggiunge anche un commento di un suo collega, Clemente Mimum. Non una persona qualunque, bensì un giornalista che ha condotto ben quattro tg nazionali (Tg1, Tg2, Rai Parlamento e il Tg5, di cui è tutt’ora direttore). Mimun, tramite un tweet, ha sottolineato che quado morì sua mamma lo Speciale Tg1 di cui era responsabile non andò in onda. Una stilettata pungente, tutt’altro che velata. A tutto questo la Lucarelli ha replicato tramite un’intervista fiume rilasciata al Corriere della Sera.

Come sto oggi? Per rispondere devo fare una premessa: i familiari di persone che soffrono di Alzheimer sono in qualche modo preparati. Non che si possa essere mai davvero preparati a perdere qualcuno, ma il momento in cui svanisce l’essenza della persona per quello che è stata, per come tu te la ricordi, è un altro”. Così…