Attacchi hacker, così sale di livello la cyberguerra russa agli obiettivi italiani- Corriere.it

di Francesco Verderami

Le prime azioni sono arrivate a febbraio, all’inizio dell’invasione dell’Ucraina. Nel mirino degli hacker anche le infrastrutture militari: ad aprile i tentativi su alcune strutture della Difesa all’estero

Da quando accecarono un satellite commerciale, l’offensiva cibernetica russa contro l’Italia arrivata a mettere nel mirino anche l’esercito. Mercoled scorso l’intrusione di Killnet in alcuni portali istituzionali ha fatto scalpore, ma nulla rispetto alle azioni che gli hacker di Mosca stanno svolgendo contro Roma fin dalla notte in cui Putin ordin l’invasione di Kiev. Anzi, l’Italia — al pari di altre Nazioni europee — stata coinvolta nella guerra quando ancora la guerra non era scoppiata. Un’ora prima che le truppe della Federazione invadessero l’Ucraina, infatti, vennero colpiti dei satelliti commerciali. Ecco a cosa si riferiva il sottosegretario alla Difesa Mul quando giorni fa ha dato notizia che l’Fbi e l’Agenzia cyber americana avevano individuato nella Russia la responsabile dell’attacco informatico di fine febbraio contro le reti di comunicazione satellitare, per silenziare il comando militare ucraino: L’azione ha avuto ricadute in altri Paesi europei.

Non dato sapere quali furono gli effetti in…