Atp tennis lancia «Love», prima collezione d’arte digitale al mondo generata dai dati di una partita- Corriere.it

di Redazione Sport

Ogni opera racconta la storia di un colpo vincente di una delle partite disputate in questi giorni a Torino: tra questi il match point della finale. La collezione di NFT sarà in vendita dal prossimo 6 dicembre

Il tennis mostra una nuova faccia. L’Atp ha infatti lanciato «LOVE», una collezione di opere d’arte digitali create in collaborazione con Art Block Engine e il noto artista Martin Grasser. In vendita a partire dal prossimo 6 dicembre, la collezione di NFT (Non-fungible token) metterà a disposizione dei tifosi nuovi modi di ammirare, celebrare e anche possedere i momenti più belli delle Atp Finals 2022, in corso in questi giorni a Torino. «Love» catturerà dati ufficiali durante l’ultimo torneo stagionale targato Atp (QUI la guida) per trasformali in opere d’arte digitali uniche e iconiche.

La firma è di Martin Grasser, artista e designer di primo piano (ha creato ad esempio il logo di Twitter) che opera nella Bay Area, in California, supportato da ARTXCODE, un’azienda leader nel settore dell’arte generativa. Ogni opera racconta la storia di un colpo vincente di una delle partite disputate in questi giorni a Torino: un rovescio lungolinea di Djokovic, un servizio di Rublev, il dritto di Nadal. Colpi a cui viene data vita con…