Yoshi's Crafted World, la demo giocata su Nintendo Switch
Yoshi's Crafted World, la demo giocata su Nintendo Switch
Provato

Yoshi's Crafted World, la demo giocata su Nintendo Switch

Analisi della demo disponibile sul Nintendo eShop di Nintendo Switch



Reputo l’argomento Yoshi abbastanza delicato. Ho sognato per anni di possedere un Super Nintendo con Super Mario World proprio per la presenza del simpatico dinosauro verde e quando ho potuto finalmente stringerlo fra le mani, non me ne sono staccato fino all’arrivo sul mercato di Yoshi’s Island, un titolo che ha profondamente scosso l’idea generale che tutti avevamo sui platform bidimensionali.

Per quanto se ne dica, un titolo altrettanto “forte” non credo si sia più visto, nonostante quel fantastico Yoshi's Woolly World apparso su Nintendo Wii U.

E’ quindi con un basso profilo che mi sono avvicinato alla demo di Yoshi’s Crafted World per Nintendo Switch, scaricabile gratuitamente da Nintendo eShop, pensando di trovarmi fra le mani un titoletto come tanti, una sorta di compitino ben fatto. Sbagliavo.

Yoshi’s Crafted World si ispira ad un mondo fatto di cartone. Storicamente la serie si è sempre distinta per uno stile grafico ricercato e dal forte impatto, ma assolutamente non fine a stesso, bensì pensato per elaboraci attorno un mondo credibile e funzionale al gameplay voluto dal team di sviluppo.

Passi quindi chi ha sempre visto in Yoshi un titolo adatto ai bambini, ma guai a vederlo come un titolo semplice da giocare e portare a termine. L’idea di fondo è proprio quella di immaginare un gioco partorito dalla mente di un bambino, un luogo in cui ogni cosa diventa magica e come tale, in Yoshi’s Crafted World sembra che l'amato protagonista si muova all’interno di un mondo fatto di cartone, con il quale è possibile parzialmente interagire sulla base di determinate regole.

Queste regole sono semplici e rispondono rigidamente ad alcune idee: Yoshi non può camminare fuori i sentieri, ma può interagire con gli oggetti circostanti lanciandoci contro uova ad esempio. Yoshi può colpire alcuni edifici e oggetti di cartone con ciò che si porta dietro ed eventualmente sbloccare nuovi sentieri da percorrere o recuperare items utili. Infine, Yoshi non corre contro il tempo, ma esplora questo mondo di fantasia alla ricerca di determinati collezionabili.


Yoshi's Crafted World, la demo giocata su Nintendo Switch

Osserva gli oggetti da punti di vista alternativi

Le meccaniche di gioco sono simili ai precedenti titoli, ma non uguali. Le mosse di Yoshi sono le medesime e ci vorrà un attimo a capire come catturare nemici con la lingua, estendere il proprio salto in volo o sbattere con forza a terra, ma cambia ad esempio il metodo di puntamento per il lancio delle uova, ora perfettamente controllabile con la leva analogica nella direzione desiderata.

Anche da questo particolare si capisce come la calma e la tranquillità nell’esplorazione giocano un ruolo fondamentale nell’intera produzione. Dalla demo si assiste ad un solo caso in cui gestire con una certa velocità la mira ed il lancio delle uova e questo non è assolutamente determinante per completare lo stage e le varianti di gioco proposte.

Come sempre, il level design fa scuola, un particolare che è possibile apprezzare meglio solo portando a termine la demo. Ogni piccolo dettaglio è stato curato maniacalmente e quando lo stage ruoterà e mostrerà l’altra faccia, ci si renderà conto di quanto si sia speso su questo aspetto in fase di produzione.

In un solo stage giocato si respira l’essenza della serie firmata Nintendo, tramutata in una nuova incarnazione per Nintendo Switch dal team di Good Feel, occupatosi precedentemente di Yoshi’s Woolly World e Kirby e la stoffa dell’eroe.



Yoshi's Crafted World, la demo giocata su Nintendo Switch

LABO-ntà di Nintendo

Riflettendo sulla recente storia di Nintendo Switch e le bizzarre idee del quartier generale di Kyoto che di tanto in tanto ci fanno visita, è difficile non pensare ad un presunto utilizzo dei Kit Nintendo Labo in questo Yoshi’s Crafted World. Gli elementi in comune sono diversi e anche i possibili utilizzi visti i contenuti della versione demo.

Ipotizzare la presenza di minigiochi aggiuntivi o addirittura lo sblocco di progetti da utilizzare esclusivamente con i kit Labo non è poi così remota. In questo senso potrebbe anche spiegarsi il rilascio posticipato rispetto alla tabella di marcia precedentemente imposta.

Ad ogni modo, che sia o così oppure no, quel che conta è l’impostazione ben definita dei brand Nintendo. Yoshi incarna l’idea del platform esplorativo, il titolo su cui puntare per dare libero sfogo alla fantasia; il gioco dove le ore spese per guardarsi intorno e sperimentare non sono così importanti perché ad ogni modo saranno pienamente ripagate.


Approfondimenti

  • Yoshi’s Crafted World per Nintendo Switch ha una data di lancio
    Il platform cooperativo di Nintendo è pronto a tornare su Switch... insieme a Poochy!

  • Commenti

    blog comments powered by Disqus