Provata la Early Access di Trailmakers
Provata la Early Access di Trailmakers
Steam Early Access

Provata la Early Access di Trailmakers

Ecco quello che succede a mescolare un sandbox alla possibilità di creare veicoli a piacimento



Da piccoli molti di noi si sono divertiti assemblando le cose più disparate con i Lego o con il Meccano. Case, aerei, macchine, navicelle spaziali...persino castelli o intere città. Per la verità vi è sempre stata una specie di diatriba riguardo questi due modi di costruire oggetti e veicoli che ha fatto sì che i vari appassionati si dividessero tra chi ama uno o l’altro sistema di costruzione. Un po’ quello che è accaduto con Star Wars e Star Treck. Il punto è che con i colorati mattoncini svedesi è possibile assemblare praticamente ogni cosa curando ogni più piccolo particolare, mentre con il Meccano vi è, forse, qualche piccola limitazione in più (Ok sono di parte e da piccolo giocavo con i Lego). Nulla che possa sconvolgere le menti dei futuri ingegneri ma abbastanza per creare due distinte correnti di pensiero. Trailmakers, frutto del lavoro di Flashbulb Games e di prossima uscita per PC tramite piattaforma Steam, è un po’ il punto d’incontro tra la libertà limitata solo dalla fantasia di costruire veicoli e il gioco di corsa/avventura.Proviamo a vedere il perchè.


Provata la Early Access di Trailmakers

Un motore, dieci ruote e tanta voglia di sperimentare

Trailmakers ci mette nella condizione di poter creare ogni tipo di veicolo ci venga in mente, senza limitazioni di sorta e senza regole ferree se non quella di fare in modo che il parto della nostra fantasia sia in grado di muoversi senza squilibri esasperati. Abbiamo la possibilità di creare da zero l’ossatura del nostro veicolo e di poter aggiungere quante più ruote riteniamo necessarie. Possiamo montare uno o piu motori per garantire la giusta potenza necessaria a superare ostacoli di vario tipo, tra cui dossi, dune o collinette di varie dimensioni. Il tutto con estrema calma. Naturalmente all’inizio i pezzi a nostra disposizione sono piuttosto limitati, ma il team di sviluppo promette di poter avere a nostra disposizione le parti più disparate permettendoci di creare addirittura macchine dalle forme aracnoidi o amenità ancora più spinte o,perchè no, magari addirittura ultraleggeri con i quali solcare i cieli. Unico limite: la fantasia. Volete creare un qualcosa che possa galleggiare sulla superficie di un lago? Bene! Utilizzate le gomme a vostra disposizione, fate in modo che la base sia sufficientemente ampia da distribuire bene il peso del mezzo da voi ideato, aggiungete un motore ed ecco che avrete tra le mani un perfetto prototipo di hovercraft che vi permetterà di viaggiare a pelo d’acqua fin dove solo voi vorrete andare.



Provata la Early Access di Trailmakers

Me la vago me la provo...e mi guardo in giro

Come si e potuto intuire questo Trailmaker affonda le proprie radici nei titoli di stampo sandbox, dove l’esplorazione la fa da padrona, ma è anche possibile raggiungere mete contrassegnate da una bandierina seguendo un percorso ben delineato. Il tutto però senza fretta alcuna, poichè il gioco spinge in ogni caso all’esplorazione e alla ricerca di pezzi utili a costruire il proprio mezzo ideale. Vi sono vari punti sparsi nell’area di gioco che permettono di modificare liberamente il proprio veicolo con le parti che si ha avuto modo di trovare per la mappa di gioco. La fisica in un gioco del genere risulta essere molto importante, e il più delle volte risulta ben implementata anche se, in alcuni frangenti risulta un pochino da rivedere come ad esempio mentre si cerca di ridiscendere un pendio particolarmente ripido. Girovagando per il mondo di gioco si può notare anche un costante (ma non invadente) effetto pop up. Stiamo parlando in ogni caso di un early access e, quindi, certe imperfezioni sono più che accettabili. Si può solo sperare che il team di sviluppo stia lavorando per limare certe imperfezioni.  



Commenti

blog comments powered by Disqus