Call of Duty: Black Ops 4, il cambiamento voluto dalla fanbase
Call of Duty: Black Ops 4, il cambiamento voluto dalla fanbase
Anteprima

Call of Duty: Black Ops 4, il cambiamento voluto dalla fanbase

Activision ha tolto il velo al prossimo capitolo di COD, dimostrando di tenere in considerazione le richieste dei videogiocatori



Call of Duty: Black Ops 4 si è rivelato al mondo intero, dimostrando di poter ancora convincere il mercato attraverso dei saggi e importanti cambiamenti attuati in ambito gameplay.

Dimentichiamoci la modalità Campagna. Avete capito bene: il nuovo COD:BO4 non avrà nessuna modalità storia, salvo alcune missioni utili per fare pratica; una mossa utile a spingere il talentuoso team Treyarch nel dedicarsi in tutto e per tutto alla componente online che fungerà da vero e proprio cavallo di battaglia.

A questo cambiamento importante ne seguirà uno che oserei definire "radicale" per la serie di Activision: il debutto della modalità Battle Royale, denominata Blackout. Questa, per quanto ci è stato promesso e permesso di capire, porterà le battaglie frenetiche del brand Call of Duty su una scala ancor più ampia e grazie all’ausilio di mezzi di terra, aria e acqua (sulla falsariga di Battlefield tanto per intenderci - NdR), molto probabilmente il vecchio COD resterà soltanto un caro ricordo.


E' arrivato il momento di cooperare

Per quanto è stato possibile evincere dalla presentazione di Call of Duty: Black Ops 4 e stando alle dichiarazione degli sviluppatori, questo nuovo titolo della serie vedrà si, il ritorno delle classiche modalità online, ma al contrario del passato sarà più importante la collaborazione e cooperazione tra giocatori.

Tornano gli specialisti. Ogni personaggio avrà delle abilità speciali e del tutto personali, di conseguenza il comporre una squadra fra specialisti diversi potrà fare la differenza in battaglia. Comporre una tattica di squadra sarà fondamentale per vincere gli scontri, cercando di coordinandosi con i compagni sul chi dovrà posizionare barriere e trappole, chi si occuperà del fuoco di soppressione o chi ancora, sarà adoperato per le cure mediche al team. Da quest'ultima osservazione, fra l'altro, scaturisce un ulteriore grande cambiamento per il titolo pubblicato da Activision.

Al contrario di quanto succedeva in passato, non sarà più attiva la rigenerazione automatica della salute e sarà gestita tramite dei medikit, fattore utile a debellare i lupi solitari e ad abbassare i ritmi di gioco in favore di una riflessione maggiore sulle azioni da compiere insieme al proprio team sul campo di battaglia.

Team che in COD:BO4 passerà ad un numero di 5 per dar vita a sfide evidentemente pensate sulla base degli specialisti disponibili in ambito di selezione. Ognuno di questi avrà caratteristiche e armi differenti da poter equipaggiare e modificare, con un’attenzione posta in maniera particolare sul rinculo e la potenza di fuoco.

Il level design delle mappe mostrate è sembrato più che buono, ma solo la prova su strada potrà effettivamente darci maggiori certezze, con una beta disponibile solo a coloro che prenoteranno il titolo in tempo utile per l'avvio del servizio.


Un invito speciale al mondo PC

Per la prima volta nella storia del brand, la versione PC del gioco sarà utilizzabile unicamente su Battlenet. Una notizia che potrà far solo felici i pcisti, i quali non solo avranno a disposizione i server più stabili del panorama, ma avranno anche una versione del gioco sviluppata appositamente per il mondo computer, curata dal team Beenox, supervisionato minuziosamente da Blizzard e Treyarch. Questa operazione è volta ad ottimizzare le esigenze dei giocatori PC che, a causa delle diverse configurazioni utilizzate, potranno ottenere il massimo in performance e lasciarsi alle spalle l'esperienza di gioco dettata dal mondo console.

Non poteva mancare la tanto amata modalità Zombie, la quale farà il suo ritorno in grande spolvero e inscenerà tre storie diverse, ognuna con protagonisti, mappe e ambientazioni uniche. Si potrà giocare soli con la compagnia dei classici bot, oppure optare per la coop con amici e giocatori reclutati per l‘occasione. Insomma la carne al fuoco non è poca e noi come di consueto siamo sempre pronti per sterminare i non morti.

Tiriamo le somme

Quest’anteprima di Call of Duty: Black Ops 4 ci ha lasciato positivamente colpiti, nonostante le incognite e perplessità non siano poche. Activision ha deciso di dedicarsi esclusivamente al pezzo forte del brand più forte sul mercato che ha, abbandonando definitivamente la storia single player.

Questa potrà essere la mossa più furba della storia o l’ennesima scommessa persa, ma per saperlo dovremo attendere il 12 Ottobre, giorno in cui il titolo farà capolino sulle nostre piattaforme.

Call of Duty: Black Ops 4  uscirà su PlayStation 4, Xbox One, e PC, mentre stando alle dichiarazioni offerte da TrayArch, una qualsiasi forma del gioco dedicata a Nintendo Switch è stata esclusa. C’è da ricordare inoltre che la partnership con Sony è stata rinnovata, ma sull’esclusività dedicata ai giocatori PlayStation ci sarà tempo per parlarne. L’appuntamento per scoprire maggiori informazioni è ovviamente fissato al prossimo E3 2018.



Commenti

blog comments powered by Disqus