Articoli di AdHoc News Quotidiano d’approfondimento

Sull’elezione del prossimo Capo dello Stato gravano in maniera preponderante gli interessi, le preoccupazioni, le ambizioni dei partiti, le paure dei parlamentari,le opportunità dei segretari.

Ma vengono subordinate a questi, le opportunità, le necessità e le speranze del paese.

Il partito democratico cerca di eleggere un capo dello Stato che non sia Berlusconi.

Ma i maliziosi non dimenticano che l’attuale segretario è il nipote dello storico braccio destro di Silvio Berlusconi.

Fantapolitica pensare che troveranno un’intesa politica. Ma sicuramente potrebbero trovare un accordo.

Vedremo su chi e su quale scenario

Eppure al segretario del partito democratico non dovrebbero dispiacere troppo le elezioni anticipate.

Se le camere venissero sciolte toccherebbe ad Enrico Letta fare le liste in posizione di forza. Anzi di proscrizione.

Uno scenario ideale per sbarazzarsi, sicuramente a causa del taglio, ma anche per interessi ed opportunità politica, di tanti ex renziani ed avversari interni.

Uno scenario molto differente gli si potrebbe prospettare, se si arrivasse a scadenza naturale e nel frattempo il partito democratico facesse in tempo a fare il congresso.

Magari Letta, uomo non particolarmente mediatico, potrebbe addirittura perdere le primarie.

O,…