Argentina, se manca Messi la squadra si normalizza- Corriere.it

di Mario Sconcerti

C’ stata una vera crisi di nervi che ha fatto crollare anche la poca velocit che era disponibile nella squadra di Scaloni

L’Argentina ha giocato una pessima partita. Si aspettava qualcosa di difficile, ma nella maniera classica, superabile giocando come sa. Si trovata invece un avversario opposto, chiuso ma con una difesa molto alta e sempre disponibile a ripartire. Questo ha fermato anche le poche cose veloci che riuscita a mettere insieme. Il fuorigioco automatico ormai lascia poco spazio alle opinioni. un vantaggio netto per chi vuole difendersi a centrocampo. Sono schemi oggi quasi inconsueti, ma se ne fai un vero e proprio modo di giocare, prendono in contropiede l’avversario pi forte, costretto a navigare in mezzo a un disordine auto-generato.

Il tecnico saudita Herv Renard non nuovo a questo tipo d’imprese, un ottimo tattico e un grande motivatore. Ha cominciato in Cina e proseguito in Vietnam per passare trionfalmente in Africa. l’unico ad aver vinto due Coppe d’Africa con due Nazionali diverse. celebre fra l’altro per essere stato votato quattro anni fa il pi bello tra i ct del Mondiale. un guerriero da occasioni, non di resistenza. Ogni volta che viene chiamato in Francia per allenare un club esonerato. Ma con le…