Argentina e Brasile pensano a una moneta unica. Sarà un bell’esperimento

Brasile e Argentina hanno intenzione di portare avanti i colloqui per la creazione di una moneta comune per le transazioni finanziarie e commerciali, nel tentativo di migliorare l’integrazione economica fra i due paesi, hanno dichiarato i leader delle due nazioni il 21 gennaio.

Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva, che ha prestato giuramento il 1° gennaio, e il leader argentino Alberto Fernandez hanno condiviso i dettagli dei colloqui su una moneta comune in un articolo congiunto pubblicato sul sito web argentino Perfil, secondo quanto riportato dalla CNBC.

I due leader hanno scritto: “Intendiamo superare le barriere ai nostri scambi, semplificare e modernizzare le regole e incoraggiare l’uso delle valute locali”.

“Abbiamo anche deciso di portare avanti le discussioni su una moneta comune sudamericana che possa essere utilizzata per i flussi finanziari e commerciali, riducendo i costi delle operazioni e la nostra vulnerabilità esterna”, si legge nell’articolo. Il ministro dell’Economia argentino Sergio Massa ha dichiarato al Financial Times che le due nazioni – le due maggiori economie del Sud America – annunceranno questa settimana l’inizio dei lavori preparatori per la moneta comune.