Appello a Gualtieri perché si butti “per le strade e tra la gente” (basta nomine)

Non si vorrebbe essere nei panni di Roberto Gualtieri, il sindaco che, tra emergenza monnezza e diatribe interne al Pd sulle nomine, rischia ora quasi quasi di non essere riconosciuto per strada, tanto è scomparso dai radar e dagli obiettivi che lo avevano immortalato attorno a cassonetti e mercati all’inizio del mandato, pochi mesi fa. Dov’è Roberto Gualtieri? si domandano dunque anche coloro che lo hanno votato e vorrebbero vederlo, per dirla con Lucio Dalla, per “le strade e tra la gente”, e invece leggono delle suddette liti tra correnti su questo o su questo candidato a questo o quel cosiddetto carrozzone.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE