«Andrea Piazzolla è ancora accusato di circonvenzione di incapace»- Corriere.it

di Ilaria Sacchettoni

I legali di Andrea Milko Sofic, figlio della Bersagliera che presento diverse denunce: «Se fosse condannato Piazzolla dovrebbe risarcire somme importanti»

Mercoledì 25 gennaio: la data era evidenziata nell’agenda di Gina Lollobrigida che avrebbe dovuto testimoniare al processo nei confronti del suo trentaseienne factotum, Andrea Piazzolla. Quest’ultimo è a processo per circonvenzione di incapace. Avrebbe isolato l’attrice dai suoi affetti per impadronirsi del suo patrimonio, secondo i magistrati. Il giudice ha dovuto fare a meno della ricostruzione della Lollo, deceduta il 16 gennaio scorso. La Bersagliera, nelle intenzioni, avrebbe dovuto confermare ciò che disse davanti alla pm Laura Condemi. Spiegare cioè il motivo per il quale alcuni suoi beni erano stati improvvisamente rintracciati nel catalogo di una casa d’asta (l’accusa ritiene che fosse avvenuto a causa di Piazzolla ovviamente).

I beni all’asta

Alla domanda su come spiegasse tutto questo e se veicolare beni alla casa d’aste fosse stata una sua iniziativa l’ultima diva italiana aveva risposto così: «Ma per carità, io non volevo dare niente alla casa d’aste mi era stato detto che questi beni erano stati messi in un magazzino per fare dei lavori e che sarebbero…