Anche le criptovalute più “stabili” perdono valore. Il vuoto dietro la blockchain

Terra è uno stablecoin, ovvero una cripto “sicura” avrebbe insomma un valore fisso, che sarebbe legato a una valuta corrente tradizionale chiamata Luna. Ma questa settimana il legame tra le due è andato perso con risultati disastrosi

Il crollo del settore delle criptovalute di questi giorni sta portando alla luce anche i molti ossimori su cui si è basato per anni: tra i titoli più in crisi, infatti, c’è Terra e il suo token, Luna. Tecnicismi a parte, Terra è uno stablecoin, ovvero una criptovaluta “stabile”, che non dovrebbe conoscere le folli oscillazioni che caratterizzano  Bitcoin, per esempio. Terra avrebbe insomma un valore fisso, che sarebbe legato a una valuta corrente tradizionale: in questo caso, il suo valore dovrebbe essere pari a un caro e vecchio dollaro statunitense. I condizionali sono d’obbligo, visto che, nel momento in cui scriviamo, un Terra vale 0,00003702 dollari. 
 

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci,…