Anche a Bari la protesta dei taxi: manifestazione davanti all’Inps

Mezzogiorno, 24 novembre 2021 – 15:00

Hanno aderito allo sciopero nazionale indetto dalle 8 alle 22 per lo stralcio del “d.d.l. concorrenza”, che darebbe il via libera sulle licenze, attualmente regolate da una procedura attenta agli aspetti demografici e lavorativi

di Carlo Testa



Anche a Bari la Cna – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e Pmi – sezione di Bari, con la sua sezione Tassisti, ha aderito allo sciopero nazionale indetto dalle 8 alle 22 per lo stralcio del “d.d.l. concorrenza”, che darebbe il via libera sulle licenze, attualmente regolate da una procedura attenta agli aspetti demografici e lavorativi. Le auto bianche sono state disposte secondo l’organizzazione fatta dai vertici locali, in intesa con la Digos e le forze dell’ordine. 65 auto si sono fermate sul lungomare Nazario Sauro all’altezza dell’Ipns dalle 9 alle 20; 10 unit si sono recate a Roma per partecipare alla manifestazione nazionale; le restanti automobili, circa 80, dislocate nelle restanti postazioni taxi, garantendo il servizio esclusivamente a disabili, donne incinte e anziani che hanno la necessit di visite specialistiche, con corsa gratuita.“Resteremo fermi per protesta – ha affermato Bartolo Scaramuzzi – garantendo il servizio soli…