Amirante: «Ora basta con i grandi eventi a Napoli, penso a progetti per le periferie»

Mezzogiorno, 1 dicembre 2021 – 07:57

La storica dell’arte nella cabina di regia della Cultura del Comune

di Melania Guida

«Basta con i grandi eventi. Per la cultura di questa città ho in mente un progetto ampio che coinvolga anche le periferie. Penso a un progetto culturale strutturale, radicato, che possa lasciare il segno». Ha le idee chiare Francesca Amirante, storica dell’arte, presidente dell’associazione Progetto Museo e curatrice del Complesso museale di Santa Maria della Anime al Purgatorio ad Arco, ideatrice di “Accogliere ad Arte”, scrittrice e divulgatrice, appena chiamata a far parte della cabina di regia per le attività culturali del Comune di Napoli. Insieme con Stefano Consiglio (coordinatore), Gennaro Carillo, Andrea Mazzucchi, Ferdinando Tozzi, Vincenzo Trione, come già anticipato ieri dal Corriere del Mezzogiorno e a cui si aggiungono ora Renato Quaglia (project manager e direttore generale della Fondazione FoQUS) e Francesco Izzo (Università Vanvitelli). Un team di peso che è già al lavoro per pianificare le nuove strategie culturali della città. La Amirante che è donna di grandi energie, effervescente e dinamica, appassionata come pochi al patrimonio culturale partenopeo, ha, tra l’altro, appena…