Ambiente ideale per doppiopesisti – CorrieredelMezzogiorno.it

Mezzogiorno, 20 gennaio 2022 – 11:25

Dalle trivelle a Costa Ripagnola

di Fabio Modesti

Un vecchio dirigente della Regione Puglia spiegava, all’inizio degli anni ’90, come per lui le valutazioni ambientali fossero simili alla pelle degli organi riproduttivi maschili della nostra specie. Si adattano alle condizioni esterne, soprattutto politiche. Prendiamo il caso, recentemente richiamato dalla Corte di Giustizia europea, delle valutazioni degli impatti cumulativi derivanti da prospezioni petrolifere rilasciate alla medesima societ. La sentenza di qualche giorno fa, che ha dato torto alla Regione Puglia in materia di prospezioni petrolifere, dice che nell’ambito della valutazione dell’impatto ambientale, occorre tenere conto dell’effetto cumulativo dei progetti che possono avere un impatto notevole sull’ambiente presentati da tale operatore nelle sue domande di autorizzazione alla ricerca di idrocarburi. Ma questo gi previsto dalle norme comunitarie, nazionali e regionali sulle valutazioni ambientali. Eppure chi ha proposto ricorso alla Corte Ue, perdendo, ha esultato. Quella statuizione, per, non fa che ribadire un principio fondamentale delle valutazioni di impatto che un piano o un progetto pu avere sull’ambiente, cio verificare…