Amazon accusa il governo Usa di avere Jeff Bezos nel mirino

Il gigante dell’ecommerce Amazon ha accusato la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti, un organismo indipendente del governo, di avere il fondatore ed ex CEO dell’azienda, Jeff Bezos , sotto i riflettori. In una lettera alla FTC, la societa’ di Seattle ha lamentato che le pretese che l’ente sta imponendo nella sua indagine sulla societa’ sono eccessive e gravose, e di aver chiamato inutilmente a testimoniare Bezos e l’attuale CEO, Andy Jassy. Amazon ha gia’ chiesto alla FTC l’anno scorso di ricusare la sua direttrice, Lina Khan, dai casi che interessano l’azienda, perche’ la considera parziale e ostile nei suoi confronti. Khan, nominata dal presidente Joe Biden a capo dell’organismo di controllo della concorrenza degli Stati Uniti, e’ nota per le sue critiche alle grandi aziende tecnologiche, molte delle quali – inclusa Amazon – devono affrontare indagini o contenziosi per presunte pratiche monopolistiche.