Altopack, il packaging automatico di Lucca per la pasta in Angola



Altopack, giovane Pmi toscana leader nella produzione e progettazione dei sistemi automatici di packaging, esporta macchinari per il confezionamento della pasta in Angola e in Mozambico. Lo fa grazie al supporto di Sace e di Simest che hanno coperto i rischi di produzione e di credito con 650 mila euro per ciascuna operazione. I contratti sono stati stipulati da Altopack con Webcor, gruppo svizzero attivo nel commercio e nella distribuzione di prodotti agricoli, zucchero, pasta, riso, farina e cibi congelati. Con gli impianti «chiavi in mano» di Altopack, il sito di Webcor in Angola potrà impacchettare circa 120 pezzi al minuto di pasta lunga e corta, 4 mila chili di pasta all’ora.

I cyborg umanoidi
I cyborg umanoidi

Fondata nel 1999 a Lucca, Altopack è una delle aziende italiane più tecnologiche e innovative nella progettazione e realizzazione di sistemi automatici per il packaging. Nel 2018 ha aperto una filiale nel cuore della packaging valley a Borgo Panigale, e nel 2019 ha acquisito Gammapack, estendendo la propria offerta all’ambito del confezionamento in astuccio. Nel 2021 ha lanciato Cyborg Line per sviluppare robot umanoidi per il confezionamento. Oggi fattura circa 20 milioni, ha 40 brevetti internazionali e marchi, più di 40 collaboratori, oltre 2.400…