«All’estero sono ricercatissima nella musica dance. Posso ora, a 55 anni, mettermi a fare i TikTok? Ma siamo matti?»- Corriere.it

di Chiara Maffioletti

Regina indiscussa della dance anni Novanta, ha venduto milioni di dischi e partecipato a Sanremo quattro volte. Ora esce con l’album natalizio «My Xmas»: «È allegro, tutto in inglese»

Quando si è accorta di avere una bella voce?

«Me ne sono accorta da bambina, nei bagni della mia scuola dell’infanzia».

Alexia, nata Alessia Aquilani, voce potente e cristallina che ha plasmato una buona fetta degli anni Novanta diventando — anche all’estero — «la regina della dance», parla con la serenità di chi ha conosciuto il successo e non ha avuto paura di prenderne le distanze. Milioni di dischi venduti, quattro partecipazioni a Sanremo dopo la svolta nel pop, conquistando anche una vittoria, nel 2003, e incursioni nel jazz, nel soul, fino alla scelta di tornare ora con un album di Natale, «My XMas», fatto rigorosamente a modo suo. Tradotto: «È un disco anche molto divertente».

Torniamo però ai bagni dell’asilo…

«In generale, il bagno è un posto in cui ti rilassi. Poi ci sono le piastrelle, che fanno un po’ l’effetto del microfono, creano un’acustica particolare. Un giorno, nei bagni dell’asilo appunto, me ne sono accorta e da quel momento mi chiudevo lì e iniziavo a cantare. Solo che dopo qualche tempo le…