Alleanza Fico-Conte: la lettera d’avvertimento al premier

Ritardi su ritardi, è quanto risulta dal gioco di forza combinato di Roberto Fico e Giuseppe Conte: l’ipotesi di nuove elezioni

Conte punta i piedi sulle nomine Rai, un nuovo braccio di ferro che potrebbe gettare il governo nel pantano.

Si parla di guerriglia Pd-Cinque stelle, un gioco di forza combinato capace di creare ritardi e disservizi all’interno del governo. Conte appare più agguerrito che mai, forse vittima di una leadership debole e una credibilità persa ancora da riconquistare. Ciò che è certo è che le prese di posizione di Conte non fanno altro che aggiungere ritardi su ritardi sull’agenda di governo.

I disaccordi

La battaglia di Conte contro l’esecutivo si dirige verso due rami del Parlamento. Alla Camera dei deputati, Conte può puntare sull’appoggio del presidente Roberto Fico, suo unico vero alleato, anche rinominato ‘il Fini di Draghi‘.

A Palazzo Madama, invece, i Cinque Stelle puntano i piedi sulla nomina dei relatori, bloccando quella del senatore Vasco Errani come relatore di centro-sinistra per la legge di bilancio. Ciò che ne risulta è l’ennesimo rinvio ai lavori.

Il M5S pretende tre relatori: uno al M5S, uno al Pd e uno al centrodestra. I dem, invece, ne vogliono due. A tal proposito, il ministro per le…