Allarme super batteri, in Italia fino a 10mila morti l’anno entro 2050

Cresce l’allarme per i super batteri resistenti agli antibiotici. Se non si affronta il problema, secondo le stime Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) l’antimicrobico-resistenza potrebbe causare entro il 2050 fino a 10 milioni di decessi all’anno nel mondo. E in Italia, che tra i Paesi europei ha una delle più alte prevalenze di patogeni resistenti agli antibiotici, entro il 2050 i morti per batteri resistenti ai farmaci potrebbero raggiungere i 10mila l’anno. Sono alcuni dei dati illustrati oggi al ministero della Salute, durante l’evento ‘Giornata europea e Settimana mondiale per l’uso prudente degli antibiotici’.

“In Europa, pur a fronte di una riduzione di circa il 20% dell’uso degli antibiotici nello scorso decennio, la situazione delle resistenze a questi farmaci si è aggravata. E’ peggiorata. E l’Italia è purtroppo maglia nera per le resistenze ospedaliere”. Così – citando il rapporto pubblicato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) – il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Nicola Magrini. “Un tema su cui è necessaria una consapevolezza analoga a quella del cambiamento climatico”, ha sottolineato.

Secondo i dati citati in conferenza stampa,…