Allarme Salmone affumicato ritirato dai supermercati italiani: “E’ pericoloso non consumatelo”. Ecco la marca

Nelle scorse settimane la Cina ha puntato il dito contro il salmone norvegese ritenuto colpevole di avere importato il Coronavirus nel Paese, “colpa del salmone europeo” si è detto. Tuttavia ad oggi non c’è alcuna prova che i salmoni vivi possano essere infettati dal Covid-19, e soprattutto che siano in grado di trasmetterlo all’uomo.

“Non possiamo concludere che il salmone sia la fonte di infezione solo perché il Coronavirus è stato rilevato su un tagliere di un venditore”, ha, infatti, sottolineato l’epidemiologo Zadyou del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

LEGGI ANCHE—> Test su 12 creme solari: Solo due le migliori, mentre 3 danneggiano la pelle. Ecco le marche che non devi mai comprare

Salmone a rischio microbiologico ritirato dal mercato: Attenzione

Il lotto di salmone affumicato ritirato dal supermercato Maxì di Arcade (Treviso) non ha nulla a che vedere con il Coronavirus, si tratta, invece, di un possibile rischio microbiologico. La direzione del punto vendita di via Tognana per segnalare il richiamo del prodotto e arrivare al maggior numero possibile di eventuali consumatori si è rivolta al Comune e alla sua pagina Facebook.

LEGGI ANCHE—> Risotto al salmone con crema di mele: Un piatto goloso che…