Albano e Samuele Bersani sotto ricatto dopo l’attacco hacker alla Siae

Musica

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per tentata estorsione e accesso abusivo a sistema informatico

Nuovi problemi per Albano Carrisi ma pure per il collega Samuele Bersani. Tutto colpa dell’attacco hacker subito dalla Siae qualche giorno fa. Alcuni dati sensibili di artisti sono stati resi pubblici mentre ad altri è stato chiesto un riscatto per la mancata pubblicazione. La Procura di Roma ha formalmente aperto un fascicolo di indagine per tentata estorsione e accesso abusivo a sistema informatico.

Albano e Samuele Bersani, stando a quanto trapelato fino ad oggi, sono state vittime di azioni estorsive sulle quali gli inquirenti stanno svolgendo le dovute verifiche. Intanto sul dark web sono comparsi dati anagrafici e carte d’identità di altri famosi artisti i cui nomi non sono stati però ancora svelati.

Come spiegato dall’Adnkronos alcuni cantanti sarebbero stati contattati via mail e via SMS con una richiesta di riscatto, dal valore di circa 10mila euro, con la promessa di riavere indietro i dati sensibili e soprattutto di non renderli di pubblico dominio.

Le dichiarazioni di Albano e Samuele Bersani

Albano Carrisi, impegnato in questo periodo su Rai Uno con Ballando con le Stelle di Milly…