Al via Bonus Tiroide: 286 euro al mese per chi ha disturbi tiroidei. Ecco Tutte le novità e cosa fare per averlo passo passo

Il Bonus Tiroide è un assegno di invalidità civile riconosciuto dall’Istituto Nazionale di Previdenza (Inps) a chi soffre di disturbi della tiroide. Per accedere all’indennità è necessario superare una visita della Commissione medica dell’Inps. In questo articolo tratto da Tg24 Sky vi spieghiamo chi può ricevere tale assegno e come fare per averlo.

Col termine improprio “Bonus tiroide”, si indica un assegno mensile di invalidità civile riconosciuto dall’Istituto Nazionale di Previdenza (Inps) a chi soffre di quattro disturbi della tiroide: carcinomi tiroidei, gozzo, ipotiroidismo e ipertiroidismo. Per accedere all’indennità, che varia da 286 a 550 euro a seconda dell’invalidità riconosciuta (dal 74% al 100%), è necessario superare una visita della Commissione medica dell’Inps.

Bonus Tiroide, Come presentare la domanda

L’indennità può essere richiesta presentando all’Inps una domanda di invalidità civile. Prima, però, è necessario ottenere i certificati medici che attestino le patologie legate alla tiroide. Per farlo è necessario presentare la domanda per l’accertamento dell’invalidità da parte della Commissione sanitaria all’Azienda Sanitaria Locale (Asl), chiedendo al medico di base di compilare sul sito Inps.it il…