«Al centro c’è uno spazio enorme. Ho parlato con Renzi, tanti punti in comune»- Corriere.it

di Paola Di Caro

Il governatore della Liguria Toti: «È un blocco che dialogherà con la destra. Dopo la sbornia velleitaria dei populismi, anche grazie al governo Draghi è tornata la voglia di bilanciare le coalizioni»

Per «dirla come negli anni ’80», è «cominciata l’era del riflusso: dopo la sbornia velleitaria dei populismi, anche grazie al governo Draghi è tornata la voglia di bilanciare le coalizioni di nuovo al centro. Dove oggi però c’è un vuoto enorme». E Giovanni Toti, governatore della Liguria e leader di Cambiamo, componente di Coraggio Italia, si muove per riempirlo.

È vero che state trattando con Renzi per dare una struttura organizzativa alle varie componenti di centro?
«Ci siamo parlati, sì, e lo faremo ancora nei prossimi giorni. E ho appena mandato un messaggio a Clemente Mastella che pure ha lanciato un appello per mettere assieme i petali sparsi del centro. L’idea è quella di unire forze e partiti che hanno una storia comune, che nella prima Repubblica erano rappresentati da Dc e poi pentapartito e nella seconda dal Pdl, ma che oggi sono separati e non in grado di svolgere il loro ruolo».

Ma Iv che c’entra?
«È un elettorato contiguo, passato da Iv a FI e viceversa, che oggi è in parte perso, che magari non vota. Ma ci…