«Adesione oltre il 60%»- Corriere.it

di Franco Stefanoni

A Milano circa il 36%, a Roma il 40%,a Napoli il 60%. Il presidente dell’Anm, Santalucia: «Numeri elevatissimi nei piccoli tribunali con magistrati molto giovani»

«L’adesione allo sciopero, in base ai dati che stanno arrivando, ancora parziali, è di poco sopra il 60%, tra il 63 e il 65%». Lo ha detto a Sky Tg 24 il presidente dell’Associazione nazionale magistrati, Giuseppe Santalucia, riferendosi alla giornata di sciopero dei magistrati contro la riforma del Csm e dell’ordinamento giudiziario. Santalucia ha parlato di dati di adesione alla protesa «elevatissimi» nei piccoli tribunali, dove lavorano «magistrati molto giovani». È una conferma che sono proprio le toghe a inizio carriera ad avvertire «di più il pericolo di questo mutamento del modello di magistrato» ha aggiunto riferendosi agli effetti della riforma Cartabia all’esame del Senato.

A Milano hanno aderito 91 magistrati ordinari, sui 250 in servizio, pari al 36,4%. In particolare erano presenti a Palazzo di Giustizia, pur aderendo allo sciopero, 53 magistrati mentre erano assenti in 38. Altre 16 toghe non si sono presentate al lavoro per altre ragioni. A tenere regolarmente udienza sono stati in 143. Tra i 57 magistrati tirocinanti, invece, hanno aderito allo sciopero…